CONSERVAZIONE E FRUIZIONE

L’Associazione VerginiSanità, attraverso un gruppo di lavoro multidisciplinare, ha avviato una intensa attività di studio e ricerca con l’obiettivo di valorizzare e restituire alla fruibilità pubblica questi preziosi ritrovamenti, parte integrante del complesso patrimonio culturale dell’area Vergini-Sanità.

Il gruppo, sostenuto dalla fiducia dell’Arciconfraternita dei Pellegrini e in collaborazione con altre associazioni del territorio, sta lavorando ad un programma di gestione, articolato per fasi successive; il progetto complessivo di fattibilità tecnico-economica prevede il coinvolgimento di specialisti del mondo scientifico, dell’Università e degli Ordini Professionali di Architetti e Ingegneri, sotto l’alta sorveglianza della competente Soprintendenza.


La proposta progettuale ha come principali obiettivi:

  1. supportare ed assicurare la prosecuzione delle attività di ricerca, rilievo e indagini diagnostiche, finalizzate ad avviare azioni di tutela e conservazione del patrimonio architettonico e archeologico
  2. valorizzare il sito attraverso un programma integrato di interventi di restauro e consolidamento, individuazione di percorsi di fruizione, realizzazione di impianti di illuminazione e controllo termoigrometrico, seguendo i criteri del “minimo intervento” e con particolare attenzione agli aspetti della sicurezza
  3. rendere accessibile e fruibile il sito ad una utenza ampliata, favorendo la comprensione delle vicende storiche del sito e del paesaggio di epoca antica,  avvalendosi anche delle moderne tecnologie multimediali
  4. qualificare l’offerta culturale e i servizi prevedendo il recupero di ulteriori ambienti per  la realizzazione di spazi di accoglienza e informazione, spazi espositivi, punto ristoro, ambienti per laboratori e per l’amministrazione del sito
  5. perseguire strategie innovative di sviluppo economico e sociale, attraverso la promozione di un turismo consapevole, portatore di crescita culturale e benefici alle popolazioni locali e alla città.

Il progetto, coordinato con una serie di attività di promozione e sviluppo, sarà supportato da un piano di comunicazione e da uno studio per la sostenibilità economica e finanziaria dell’intervento.